Lettura dei piedi e personalità

Mostratemi i vostri piedi e vi dirò chi siete. Non è una frase fatta, si tratta della lettura energetica dei piedi. Come funziona? cosa si può capire osservando i piedi? lo scoprirete solo leggendo.

Se ci fermiamo un attimo a pensare a quanto siano importanti i piedi, ci rendiamo conto di quanto “lavoro” facciano, sostengono il peso del nostro corpo per tutta la vita.

I piedi per tutte le culture antiche rappresentano il collegamento tra la madre terra, e il mondo della materia, essi simboleggiano i nostri atteggiamenti, rappresentano la nostra posizione più o meno stabile, nel mondo.

La lettura energetica del piede

Tutto ciò che siamo è scritto su nostri piedi, le nostre virtù, le nostre qualità, atteggiamenti, attitudini, anche le nostre imperfezioni che cerchiamo magari di nascondere o di correggere per tutta la nostra vita, chiamandole erroneamente difetti.

Come prima cosa iniziate ad osservare i vostri piedi, la forma della pianta arcuata o piatta, la forma delle dita, poi osservate il colore, la temperatura, segni, calli, ispessimenti, screpolature tutti questi segni ci parlano della nostra personalità.

Per facilitare l’analisi per noi operatori il piede viene diviso in varie parti, ogni parte rappresenta un elemento, esattamente 4 elementi partendo da tallone fino alle dita:

  • Terra
  • Acqua
  • Fuoco
  • Aria

Andiamo ad esaminare ogni elemento associandolo ai diversi tipi di personalità e atteggiamenti che ne corrispondono.

Terra: tutta la zona del tallone rappresenta l‘appartenenza, le radici, sicurezza, voglia di stabilità, l’attaccamento a tutto ciò che è materiale, ama possedere ed accumulare rappresenta la parte affettiva e la parte lavorativa. E’ legata all’eliminazione dei residui quindi gli organi collegati sono Ano, Vescica. Quando abbiamo la zona del tallone molto secca screpolata e rossa, rugosa, callosa, vene e macchie scure, possiamo trovarci difronte ad un disquilibrio. Il soggetto che rientra in questo caso è una persona in cui il cibo rappresenta una grande attrazione, un modo per non pensare. Un soggetto spesso riflessivo, troppo, analizza continuamente i propri pensieri, la sua voce bella e molto piacevole, lo rende un affascinante oratore, ma se lo si ascolta attentamente nei ragionamenti, ci si rende conto delle troppe incoerenze, a la tendenza a portare sempre una maschera alle volte con dei sorrisi forzati.

Un soggetto che rientra in questa tipologia deve prestare attenzione alla milza e al pancreas come anche allo stomaco perché sono predisposti alla somatizzazioni.

Acqua : L’ OCEANO DELLE EMOZIONI. Gli organi collegati sono i Reni, vescica, ossa, orecchie. Ci troviamo davanti ad un soggetto acqua quando il piede al tatto è sempre umido, di colore pallido, spellato, unghie fine, muscoli ipotonici. La persona solitamente è un soggetto pauroso, poco incline all’azione e a esporsi, voce bassa e sospirosa. A livello corporeo si nota la mancanza di muscolatura. E’ sempre freddoloso. I suoi problemi si acuiscono con l’inverno, il freddo, con un’alimentazione ricca di soia carne di maiale e sale. L’acqua rappresenta tutto il mondo emotivo, può essere spaventosa, distruttiva, profonda, ma anche romantica, segreta femminile e seducente.

Fuoco : ELEMENTO DINAMICO : IO AGISCO. Gli organi collegati sono cuore, intestino tenue e il sistema cardiocircolatorio. Ci troviamo davanti ad un soggetto Fuoco quando il piede è sempre caldo molto rosso quasi infiammato, secco. La persona solitamente è un soggetto ansioso e facilmente stressato. Suda facilmente ed è tendenzialmente rosso in viso. Tutto il suo corpo sprigiona un calore in eccesso. Tendenzialmente tende ad avere una buona struttura muscolare e una buona vitalità. Di base tende ad essere arrotondato ( testa rotonda, muscolatura gonfia, ventre gonfio) a prima vista sembra estroverso, ma può velocemente cambiare l’umore.

Aria : ELEMENTO DEL PENSIERO E DELLA PERCEZIONE : IO PENSO. Gli organi collegati sono la testa, gli occhi, l’ipofisi, la tiroide. Ci troviamo davanti ad un soggetto aria, quando il piede è molto lungo sottile con le dita affusolate, il colorito pallido, zone vuote, fredde. La persona solitamente ha la testa tra le nuvole. Alle volte i soggetti aria sono dei grandi artisti, introversi, molto meditativi e riflessivi. Devono avere cura della propria testa perché spesso possono soffrire di emicranie e squilibri ormonali.

Le dita ci parlano

Rappresentano il punto più estremo del nostro corpo, le radici che ci aiutano per mantenere l’equilibrio fisico e simbolicamente, psicofisico dell’uomo. Le dita come anche i nostri piedi sono costretti oramai per vincoli culturali ad essere stretti nelle scarpe, isolati da uno strato di gomma, per questi motivi non c’è più il radicamento diretto con la madre terra. Questo comporta anche una notevole modifica nella postura, ma affronteremo questo argomento in un altro post.

Secondo la medicina tradizionale cinese ogni dita ha un collegamento energetico. Spesso, abbiamo dei problemi a un dito e non li mettiamo mai in relazione con disequilibri di tipo energetico.

Vediamo in dettaglio ogni dito:

  • Alluce. E’ legato a due meridiani, la milza/pancreas e il fegato. Questo dito è importante per l’appoggio, in tutti i sensi. E’ molto legato a ciò che siamo e alla nostra identità, alla concretezza, e alla parte femminile infatti capita in alcuni casi che una donna quando entra in menopausa sviluppa l’alluce valgo. Ciò è dovuto al collegamento con il meridiano della milza. La milza è associata agli ormoni collegati al seno, alle ovaie che sono le zone attraversate da questi meridiani, e anche all’utero. Inoltre è l’organo legato alla fecondità, alla gravidanza. Controlla i cambiamenti fisiologici che portano la persona dall’infanzia alla pubertà poi alla maturità e infine alla menopausa.
  • Secondo Dito E’ legato al meridiano dello stomaco, cioè alla quantità di energia che possediamo a che riusciamo a utilizzare è paragonabile all’indice della mano, cioè indica una direzione, rappresenta la nostra capacità di introdurre informazioni e indirizzarci nel mondo. Viene definito anche come il “dito del condottiero” quando è molto più grande degli altri.
  • Il terzo dito Essendo il dito centrale, ha un forte legame con l’equilibrio e la coerenza della persona. E’ il dito di chi segue la retta via e procede nel suo percorso con armonia e determinazione.
  • Quarto dito Rappresenta il meridiano della cistifellea. E’ legato alla decisionalità, alla capacità di prendere decisioni in qualsiasi campo al di fuori di noi.
  • Quinto dito E’ il termine del percorso del più lungo meridiano del nostro corpo, la vescica. E’ il collegamento con le nostre radici, con i vecchi ricordi. E’ il dito opposto all’alluce e quindi rappresenta anche un importante legame con l’appoggio.

Nella lettura energetica del piede vengono valutate anche la forma della punta delle dita:

  • Dita a cono ( o a Punta) : Denotano la capacità esagerata da parte del soggetto di concentrarsi su un’unica cosa, perdendo così molte altre possibilità. Questo soggetto controlla molto i dettagli e vuole fare sempre meglio, non si accontenta, e questo lo porta a entrare in conflitto con se stesso. Soprattutto l’alluce o il secondo dito di questa forma sono un segno di depressione.
  • Dita rotonde. Denotano armonia ed elasticità. Sono caratteristiche di una persona versatile e che riesce ad adattarsi alle situazioni.
  • Dita Trapezoidale. Parlano di grande energia bloccata nell’ultimo tratto di strada. Sono tipiche delle persone che pensano molto ma che non riescono a realizzare tutto ciò che hanno ideato, oppure in quelle persone che hanno difficoltà ad esprimersi.
  • Dita Quadrate. Tipiche di una persona spigolosa che ha difficoltà a cambiare a modificarsi.

Egizio Greco o Romano che piede sei?

Stiamo imparando ad osservare il piede sotto ogni punto di vista, ora in questo paragrafo vedremo la forma delle dita nel loro insieme, e quali indicazioni ci possono fornire sul loro modo di essere e di pensare.

  • Piede Greco ( punta al centro) E’ quel piede in cui il secondo dito supera l’alluce. questa forma a triangolo, delinea in primo luogo un piede molto elegante con le dita affusolate. Ma per quanto riguarda la personalità indica una persona pungente, critica in ogni situazione
  • Piede Egizio (dita a scalare) Le dita perfettamente decrescenti dal più lungo al più corto, indica un modo ordinato e metodico di pensare.
  • Piede Romano ( piede quadrato) le prime tre dita sono della stessa lunghezza e quarto e quinto dito poco più piccoli. Di solito le persone con i piedi tozzi sono persone taciturne, e soggette ad inseguire amori impossibili.
  • Piede celtico in questo tipo di piede il secondo dito è molto lungo rispetto al resto delle dita. di solito ci troviamo difronte persone con una forte propensione artistica, alla meditazione e all’attività sportiva.
  • Piede Germanico C’è una differenza netta tra il primo dito e le altre dita, che sono lunghe più o meno uguali. i Soggetti di solito sono estremamente pratici e razionali, nel bene e nel male sono persone con i piedi ben piantati a terra.

Conclusioni

Questo articolo sull’interpretazione e lettura energetica del piede, spero sia utile per dare una spinta a noi stessi e al nostro intuito, a connettersi con il nostro insegnante interiore, tutto quello che c’è da sapere è sempre stato “sotto i nostri piedi”. Potete iniziare ad osservare i piedi dei vostri familiari, amici, dei figli. Si possono cambiare positivamente molti dei nostri atteggiamenti e di chi ci sta attorno. Può essere l’inizio di una nuova consapevolezza. La lettura energetica del piede può servire a capire se ci sono organi o parti del copro che in un determinato momento sono carenti di energia o al contrario troppo sovraccarichi. Si agisce attraverso la Riflessologia Plantare per riportare armonia tra i 4 elementi e tra gli organi interessati. Se volete analizzare il vostro piede e sapere qualcosa in più su voi stessi scrivetemi in privato.

Nel prossimo articolo approfondiremo la parte sui 4 elementi e di tutte le loro manifestazione del dettaglio.

Sole Si Cloasma Gravidico No

Siamo approdati finalmente nella stagione estiva e cosa c’è di meglio del sole e del mare soprattutto dopo il periodo di lockdown? Nulla, ve lo dice una salentina che ama il mare e il sole.

Ma dobbiamo sempre stare attente e sfruttare al meglio i benefici che questi elementi ci possono donare.

In particolar modo un occhio di riguardo in gravidanza in quanto si sviluppa una accentuata sensibilità della pelle causando le insidiose macchie solari: il cosiddetto Cloasma Gravidico.

Da cosa è causato il cloasma gravidico?

  • Squilibrio ormonale ,estrogeno e progesterone
  • un aumento anomalo del pigmento cutaneo melanina che causa le ipergmentazione sulla pelle
  • alcuni farmaci che si assumono durante la gravidanza
  • stress psico fisico
  • predisposizione ereditarie

Le macchie una volta uscite sono difficile da eliminare, ci possono essere le macchie superficiali che con l’autunno tendono a scomparire, se invece vanno in profondità possono concentrarsi sulla pelle, soprattutto su viso, fronte, mento e guance, ma con la giusta prevenzione,vedrete che la vostra pelle sarà spledente tutto l’anno.

Come prevenire le macchie Solari

Bastano pochi accorgimenti :

  • Evitare l’esposizione diretta dei raggi solari
  • Evitare le ore di punta
  • Applicare ogni mattina anche nei mesi invernali una protezione solare,che protegga sia dai raggi UVB/UVA.
  • Utilizzare sul viso cosmetici poco aggressivi che non secchino troppo la pelle.
  • Evitare laser di epilazione
  • Se si esegue la ceretta nelle zone del viso mettere subito la protezione solare ed evitare espozione solare.

I solari giusti per essere perfetta sotto il sole

I solari di nuova generazione permettono di avere un incarnato uniforme e con effetto abbronzato tutto l’anno e nello stesso tempo proteggono la nostre pelle. Ci sono solari come quelli della Roche Posay che si adattano a tutti i tipi di pelle ricchi di minerali purificanti per un effetto mat.

I solari da scegliere ebbene che abbiano oltre al fattore di protezione Spf, che protegge da possibili eritemi e scottature provocati dalle radiazioni Uvb, contenga anche uno screen per gli Uva per evitare la comparsa di ipergmentazioni di radicali liberi nemici della giovinezza. La protezione per evitare il Cloasma Gravidico deve essere rigorosamente 50+.

Vi svelo un piccolo trucchetto da usare sulla spiaggia rinfrescante e nello stesso tempo idratante. Vaporizzare sul viso durante l’esposizione al sole un tonico rinfrescante agli agrumi ricco di vitamina C, invece per le pelli più sensibili usare un tonico lenitivo e calmante alla camomilla come questo della clarins che trovate su Amazon.https://amzn.to/2CMGcNz

La Home Care per evitare il Cloasma Gravidico

  • Prima di tutto pulire sempre il viso con detergenti non aggressivi, sempre meglio sotto forma di oli, No saponi o mousse.
  • Retinu la sera ne basta una piccola quantità, contiene vitamina A stimola il tour over cellulare e i fibroblasti. Contiene poi al suo interno dei Carotenoidi incolori che inibiscono la sintesi della melanina.
  • Successivamente applicare Organic omega oil due gocce è ricco di omega 3-6-9 andranno a riequilibrare la produzione del sebo della nostra pelle. Il Top dei prodotti antiinfiammatorio che io abbia mai provato perché riesce a nutrire in profondità e allo stesso tempo protegge la pelle sensibile, allevia psoriasi, eczema, e rosacea.
  • Terzo step Fade Away può essere miscelato nel palmo della mano con Organic omega Oil. Il Fade Away è un prodotto fantastico a base di estratto di margherita specifico contro le iperpigmentazioniriduce l’attività della melanina nelle macchie già presenti andando a schiarirle, evita la formazione del cloasma Gravidico.
  • Terminare la mattina sempre con la protezione solare con fattore protettivo 50SPF che protegga sia dai raggi UVA /UVB.
  • La sera invece applicare Nano Hydrator anti-età Idratante, super antiossidante ricca di oli come il Buriti , jojoba e avocado. Lascia la pelle Luminosa Idratata Non Grassa e Distesa. Potete trovare tutti i prodotti su https://sonyadakar.com

Proteggiamo la nostra pelle, e facciamola splendere di nuova luce!Buon sole a tutte😘

Stop alle smagliature in gravidanza e nel post-parto

La mia pancia a 9 mesi di Gravidanza , e la mia pancia dopo 2 mesi dal parto

Che cosa sono le smagliature?

Quando la pelle si presente poco idratata e poco elastica si formeranno soprattutto nella zona dell’addome fianchi e seno quelle odiose strisce rosse che se non trattate diventeranno bianche molto difficili da far andare via , in quanto si creano delle vere e proprie cicatrici dovute alla rottura delle fibre elastiche del derma.

Pochi “STEP”per dire “STOP” alle smagliature in gravidanza

Prodotti Mei
  • PParola d’ordine Idratazione. Tanta! Come? Dall’interno bevendo tanta acqua almeno un litro e mezzo e curando sempre l’alimentazione. Dall’esterno invece con oli e creme. In base alla mia esperienza personale preferisco l’olio, massaggiarlo nelle zone interessate mattina e sera  già dai primi mesi di Gravidanza, ma occhio all’Inci, deve essere un olio vegetale naturale, quindi no petrolati, siliconi, paraffina.
  • Un altro piccolo segreto è la doccia scozzese cioè acqua tiepida da alternare con doccia fredda, per aumentare la vascolarizzazione locale e tonificare il tessuto epidermico.
  • Usare dei detergenti corpo che non secchino la pelle altrimenti la pelle cede più facilmente.
  • Trattamento corpo da fare a casa lo descrive benissimo il Brand MEI la scelta più Naturale che si possa fare. Nella gravidanza ci aiuta a usare dei prodotti del tutto genuini perché la Mei è il risultato che viene dalla ricerca di selezionate piante a crescita spontanea.
  • Prima della doccia usare Emulsione Tonificante riattiva la microcircolazione e rende la pelle più luminosa ed elastica, grazie all’argilla verde Mei, olio di ricino noto per le sue caratteristiche emollienti e rigeneranti della cute. L’olio di ricino Mei è atossico e non causa sensibilizzazione, olio di Limon, ricco di vitamine e minerali. Il componente che completa il prodotto è la mela verde(polpa) per l’alto potere idratante e antiossidante.
  • Dopo il Bagno, usare il body Mei Gel corpo (con oli essenziali di finocchio, Carvi ,Anice e Verbena) va a proteggere le parti più a rischio di smagliature: cosce fianchi ventre e seno. Infine il fluido Corpo a base di Karité e olio di elicrisio e calendula, mandorle dolci e vitamine E.
  • L’azione avviene anche dall’interno perciò completare il trattamento con le capsule BodyMei la cui azione è importante per la tonificazione dei tessuti ma anche per la produzione del latte Materno. Vi consiglio il loro sito e per qualsiasi chiarimento sui prodotti sono a vostra disposizione. https://www.casamei.com/

Prodotti da evitare

A differenza alcuni tra i prodotti che troviamo in commercio sono completamente da evitare come ad esempio un famosissimo olio corpo utilizzato sulla pelle dei grandi e piccini che in sostanza è petrolato puro con aggiunta di profumo

E’ un prodotto occlusivo, non dermocompatibile, comedogeno, tendenzialmente cancerogeno, e che nel tempo secca la pelle proprio perché la occlude e non la nutre non permettendole il naturale e fisiologico processo di tour-over cellulare. E’ un circolo vizioso avete la pelle secca, mettete l’olio in questione, vi sembra che vi faccia bene ma se lo sospendete per qualche giorno la pelle si secca, allora giù a spalmarsi di nuovo. Meglio non utilizzarlo sulla pelle soprattutto in Gravidanza anche se c’è un bel bimbo disegnato, e altre immagini ingannevoli.

Smagliature nel post parto come prevenire

Il post-parto è una fase in cui il corpo di una donna viene messo nuovamente a dura prova. Se durante i 9 mesi la pelle viene stressata perché è in forte tensione, nel post parto all’improvviso va incontro ad un rilassamento, se non ci siano prese abbastanza cura del nostro corpo quasi sicuramente compariranno le smagliature.

Se agiamo subito abbiamo ancora un margine di tempo per evitare la formazione delle smagliature, come?

  • Scrub, o guanto di kessa, straordinario se abbinato al sapone nero su tutta l’area addominale e inguinale, per evitare che diventino scure a causa del cambiamento ormonale.
  • Bere almeno 2 LT di acqua
  • Usare sempre oli naturali da massaggiare sulle zone più a rischio.

Trovate sul mio Instagram @annaluisa_corvaglia una ricetta Fai da te per una crema super idratante ideale anche da usare per prevenire le smagliature o come impacco emoliente da utilizzare sulle zone interessate.

Walnut il fiore della Gravidanza

Walnut il “Noce in italiano” è un rimedio dei 38 fiori di Bach. Il Noce emana una fragranza particolare, questo odore si manifesta con la nascita di nuove foglie e in chiave simbolica la nascita si esprime come novità, nuovo inizio, CAMBIAMENTO.

Perché usare Walnut in Gravidanza?

WALNUT è il rimedio per le fasi importanti della vita che seppur transitorie portano ad un cambiamento radicale come La Gravidanza e la venuta al mondo del bimbo.
Le donne in Gravidanza attraversano un periodo in cui gli stati d’animo variano, ad esempio le paure possono essere molte:

  • Paura e incertezza nel futuro
  • Terrore del parto
  • Paura di non essere in grado di fare la mamma
  • Paura del cambiamento che subirà la coppia
  • Paura di non ritornare ad essere fisicamente come si era prima della gravidanza
  • Paura di non piacere più al proprio compagno.

È un percorso in cui le incertezze sono tante, e proprio in questi momenti in cui nascono forti emozioni, i rimedi possono essere di grande aiuto, riequilibrando lo stato d’animo prima che ingigantisca e rovini questo momento così prezioso.

I fiori di Bach sono degli alleati preziosi perché al contrario dei medicinali per cui ci vuole un ‘attenta sorveglianza medica, sono senza rischi, riequilibrano dolcemente le emozioni senza danni per la mamma e il bambino. Sono salutari e innocui, si possono assumere con altri medicinali se ce ne fosse bisogno , e non hanno alcun effetto collaterale.

Come Assumere Walnut in Gravidanza

Durante la gravidanza, proprio perché gli stati d’animo sono così mutevoli, spesso bastano due gocce del rimedio scelto in un bicchier d’acqua da sorseggiare durante la giornata per riequilibrarsi, a volte ci vuole qualche giorno ma comunque i cambiamenti avvengono velocemente. Walnut grazie al suo potere di aiutare nei cambiamenti aiuterà la mamma ad adattarsi con facilità alle nuove situazioni e inoltre proteggerà da influenze esterne la grande sensibilità e vulnerabilità.

La protezione che fornisce da influenze esterne è dovuto all’odore emanato dalla pianta durante la fioritura che in chiave simbolica si traduce nell’idea della protezione in quanto insetti e animali non riescono ad avvicinarsi alla pianta. Non dimentichiamo di far assumere il rimedio ai papà in quanto subiscono un grande cambiamento di vita anche loro.

Gli altri usi di Walnut:

  • Raffreddore con una accentuata secrezione nasale, si versono 4 gocce del rimedio in un bicchiere pieno d’acqua e si sorseggia la micela a intervalli di 5-10 minuti, terminato un bicchiere se ne può preparare un altro e un terzo, fino alla riduzione della secrezione nasale.
  • Allergia ai pollini che creano abbondanti secrezioni nasale
  • Cambiamenti improvvisi di clima, ad esempio durane un viaggio in un paese tropicale
  • Difficoltà ad addormentarsi nel caso in cui cambiamo letto
  • Come protezione da energie disarmoniche esterne si assume il rimedio con il bicchiere soprattutto per i terapeuti, dopo ogni pazienti possono usare questo rimedio.
  • Emostatico molto efficace, riduce l’emorragia dopo l’estrazione ad esempio di un dente o nelle emorragie nasali applicandolo su una garza nel naso oppure con il metodo del bicchiere.

Per sapere con quale fiore di Bach si possono eliminare le fastidiose nausee durante la gravidanza, lasciate un commento e la vostra email vi invierò la ricetta, e il modo di somministrazione.

I 5 motivi per dire di SI alla riflessologia plantare in gravidanza

Disturbi più frequenti in Gravidanza

Nel particolare periodo della gravidanza, i disturbi più frequenti che le gestanti si trovano ad affrontare sono di carattere Gastrointestinale. Soprattutto nelle prime settimane 12-14, la nausea e il vomito compaiono molto frequentemente, e di solito vengono contrastate sia con una dieta appropriata con eliminazione di spezie e grassi, sia con l’ausilio di farmaci. Inoltre le modificate condizioni ormonali e la maggior pressione addominale causata dall’accrescimento uterino, possono portare alla comparsa o all’accentuazione del reflusso gastroesofageo con la fastidiosa sintomatologia di Pirosi e Rigurgito di sostanze acide.

Un altro tipico problema che si presenta durante la gravidanza è la stipsi causato da un rilassamento della muscolatura liscia intestinale.

Problemi al sistema mio osteoarticolare possono insorgere verso la fine della gravidanza, dove l’aumento del peso corporeo, insieme al cambiamento di postura che le mamme sono costrette ad assumere durante la notte possono causare dolori soprattutto alla colonna nel tratto lombosacrale, e del tratto cervicale anche in questo caso vengono prescritte con molta facilità farmaci antinfiammatori e ovviamente il riposo.

Poi le accresciute dimensioni dell’utero possono determinare anche una compressione sui vasi sanguigni della zona pelvica, con una conseguente difficoltà nel ritorno venoso e con comparsa di gonfiore alle gambe.

La soluzione con la Riflessologia Plantare

  1. Nausea e Vomito: si possono attenuare attraverso la pressione riflessa sulla zona dello stomaco n.13 nella mappa qui di seguito fegato n.32 piede sinistro e plesso solare n.35 . Si può lavorare anche il meridiano dello stomaco che si trova dorsalmente nello spazio interstiziale del 2° e 3° metatarso in entrambe i piedi. Già dal primo trattamento le zone risulteranno più rilassate, riscalda gli organi e riequilibra la corretta funzionalità. Dopo alcuni trattamenti si riscontrano notevoli miglioramenti.
  2. Reflusso Gastroesofageo: si agisce sulla zona riflessa di colon ascendente n.30 colon trasverso n.31 e dello stomaco n.13. Vi insegno un utilissimo Automassaggio, da seduta se ancora la pancia non lo impedisce altrimenti lo insegnate al vostro partner, con il pollice premete nell’area riflessa dello stomaco n.13 sia sul piede destro che su quello sinistro, senza massaggiare teniamo premuto con una pressione media per 15 secondi il punto riflesso fino a quando sentite che nel piede piano piano il dolore causato con la pressione diminuisce. A questo punto lentamente si rilascia il punto di pressione. Ripetere per almeno 3 volte.
  3. Stipsi: si agisce sulla zona riflessa dell’intestino n.31 e dello stomaco n.13 in modo da risvegliare la parte interessata.
  4. Gonfiore delle gambe: si lavora su tutta la zona riflessa del sistema linfatico n.41, 42, 43 e urinario n.18 e n.22, in questo caso si può applicare con notevole successo il Linfodrenaggio Riflesso di cui vi parlerò in un altro post. In questo caso andiamo a lavorare sui punti riflessi dei cingoli e nodi linfatici n.38, situati sia nella parte plantare che dorsale del piede. Prima di tutto però si dovrà stimolare il punto riflesso della laguna linfatica situata al n.41 tra il 3° e 4° dito della parte plantare del piede sinistro. Si lavorano bene poi tutti gli spazi interstiziali delle dita con delle manovre a pinza. Queste zone sono spesso dolorose al tatto perché sono aree di ristagno linfatico. Successivamente si lavora il sistema urinario, fondamentale contro gli edemi e stasi linfatica, aiuta ad eliminare le tossine attraverso l’urina.
  5. Dolore Lombosacrale: si agisce su tutto l’apparato riflesso mio osteoarticolare n.8 sia sul piede destro che sul piede sinistro, questo trattamento si può unire anche agli altri, perciò si potrà agire sia sul mal di stomaco, acidità, e uscire dalla seduta con un gran senso di leggerezza e benessere sia per la neo mamma per il piccolo essere dentro di noi.

I 5 motivi per dire di SI

  1. E’ una tecnica naturale
  2. Apporta rilassamento e benessere in tutto l’organismo
  3. E’ una tecnica non invasiva
  4. Rispristina o mantiene il giusto equilibrio fisiologico interno.
  5. Ha un effetto di Benessere psicologico

Sottoponendosi al trattamento in dolce attesa si avvertirà un senso di pace e di tranquillità, accentuati dall’importanza di sentirsi coccolata. E’ sufficiente concedersi una o due ore alla settimana, abbandonarsi al più completo e piacevole relax. La gestante rimane comodamente sdraiata sul lettino supina, e il massaggio riflesso inizia la sua azione armonizzante su tutto il corpo, mascherato da semplice sollievo immediato.

Precauzioni

Evitare di soffermarsi sugli organi genitali e zona pelvica, in quanto la loro stimolazione potrebbe provocare contrazioni. In tutti i casi la riflessologia deve sempre essere praticata con dolcezza. Meglio se praticata dopo aver superato il primo trimestre di gravidanza. In caso di sanguinamento vaginale o di rigoroso riposo meglio non provare il trattamento.

Se Trovate interessante il Post lasciate un commento e la vostra Email vi invierò gratuitamente un breve video, per insegnare ai papà una sequenza di manovre molto semplici e delicate da eseguire anche tutti i giorni sulla mamma in dolce attesa.

La gravidanza sarà più dolce, più facile e anche il travaglio meno doloroso, con un recupero più veloce dell’energia. Se possibile continuare anche dopo il parto per circa una due settimane.

Lo Yoga che ti cambia

Vi voglio raccontare un po’ la mia storia e l’incontro con lo yoga.

Tutto inizia durante la mia gravidanza esattamente al quarto mese abituata al movimento fisico da sempre, cercavo un’attività che si potesse svolgere durante la gravidanza e che facesse bene al bimbo e alla mamma.

Così dopo svariate ricerche decido di provare lo Yoga, in passato avevo provato un paio di lezioni e qualcosa di Pilates, ma mai più di questo. Mi reco nella palestra vicino casa e un po’ impacciata con la mia pancetta che accennava a vedersi mi presentai alla lezione spiegando il mio stato di gravidanza.

Da quel giorno per me lo yoga è diventato un appuntamento fisso, mentre lavoravo riuscivo ad andare una volta a settimana, durante la maternità invece sono diventati tre i giorni a cui non rinunciavo per nulla al mondo.

Sentivo ogni volta un grande benessere alla schiena, alle gambe, molto più leggere e sgonfie, alla mobilità delle anche, al pavimento pelvico importantissimo soprattutto in gravidanza e inoltre un gran relax sia mentale che fisico. La respirazione così lenta e profonda infondava in me e nel mio bambino una grande forza.

Ho continuato a fare yoga fino al 9 mese compiuto, da casa in compagnia delle mie amiche in videochiamata costrette in Quarentana ognuno nel proprio domicilio. Per poi riprendere esattamente dopo 20 giorni dal parto cesareo. Nonostante la cicatrice del parto avevo una grande voglia e forza di voler ricominciare.

Che cosa è lo yoga

La stessa parola yoga significa unione dal latino tardo unio derivanione di unus ciò Uno. Lo yoga è fusione connessione unione della Coscienza individuale, ovvero dell’anima, con la Coscienza universale dello Spirito. Lo yoga riconcilia mente e corpo, unisce gli opposti. Spesso si pensa che lo yoga consista unicamente in un insieme di esercizi fisici ma questi rappresentano solo l’aspetto più superficiale della profonda scienza yoga, che permette di sviluppare le infinite potenzialità della mente e dell’anima umana.

Lo yoga ci insegna ad invertire il flusso di energia che normalmente rivolgiamo verso l’esterno alla ricerca di un appagamento materiale. Ci aiuta compiendo un lavoro di introspezione e di ricerca di se stessi a trovare la forza interiore.

Vivete soltanto nel presente, non nel futuro. Fate del vostro meglio oggi; non aspettate il domani.
(Paramahansa Yogananda)

Lo yoga che unisce tutti

Lo yoga è adatto a tutti e chiunque può praticarlo, indipendentemente dal livello di preparazione fisica e dall’età.
Man mano che l’esercizio delle posizioni dette asana si perfezionano, si evolve anche la consapevolezza di sé, del proprio corpo, del proprio respiro e del proprio pensiero. Nello yoga le posizioni vanno eseguite senza sforzi nei limiti delle proprie capacità. È importante il processo graduale di miglioramento e non l’esecuzione perfetta della posizione.

I benefici dello yoga

  • Disintossicazione del corpo grazie alle Asane che si eseguono coordinando la respirazione, l’organismo si disintossica perché grazie a questa associazione gli organi interni eliminano le tossine
  • Consente di dimagrire perché il sistema digestivo trae beneficio dal mix di esercizi fisici e mentali;
  •  Scomparsa di dolori alla schiena e dei mal di testa;
  • Lo yoga migliora la salute del sistema cardiovascolare poiché la sua pratica abbassa il battito e cardiaco e la pressione del sangue;
  • Con lo yoga i muscoli lavorano meglio. Aumenta la flessibilità corporea, la muscolatura è più forte, migliorano quindi le performance sportive e si previene la nascita di lesioni a livello muscolare.
  • Aiuta a combattere ansia e depressione, la meditazione e la respirazione donano equilibrio emozionale e quindi aiutano a gestire le paure;
  • Aumenta l’energia vitale

lo e lo yoga

Lo yoga l’ho vissuto come un dono come un’opportunità’ di crescita ed evoluzione, mi ha insegnato a guardarmi dentro rispettando i miei limiti, mi ha insegnato a superarli gradualmente, migliorando la salute del corpo e di conseguenza della mente e dello spirito. Lo yoga ti apre il chakra del cuore e ti insegna a rialzarti se perdi l’equilibrio.

Perché lo yoga che ti cambia? Perché ti dà forza, equilibrio, prospettiva, riflessione, benessere, introspezione, crescita , fusione, cambiamento, EVOLUZIONE. Questo significa per me lo yoga, soprattutto in un periodo così delicato della vita come la maternità e il post-parto aggiungendo al covid 19. E’ stato un periodo molto particolare a tratti duro da superare in cui, l’equilibrio e la forza mentale sono stati fondamentali.

Lo yoga non prende tempo, ti restituisce il tempo.
(Ganga Bianco)

NAMASTÈ !!!

Riflessologia plantare il massaggio del futuro

Stiamo attraversando un periodo senza precedenti in cui niente sarà come il nostro caro passato.

Da una parte abbiamo tanta voglia di stringerci, di tornare alla normalità, dall’altra parte tanta sfiducia e tanta paura per questo nemico invisibile. Come reagirà il settore del benessere/olistico che si basa sull’interazione umana, sul contatto, sullo scambio energetico.

Purtroppo nessuno ha la sfera magica per avere la certezza di quello che accadrà da qui a qualche mese, ma si possono formulare delle ipotesi osservando i trend della popolazione. Sicuramente proprio per questo distanziamento forzato, saremo tutti più bisognosi di contatto, ed è qui che entra in gioco il Massaggio.

Ci sono massaggi che oltre a rilassare hanno innumerevoli benefici a livello psicofisico come il Massaggio Thai lo shiatsu, la Riflessologia Plantare.

Riflessologia Plantare è un trattamento sicuro

  • Si può mantenere la distanza di sicurezza tra l’operatore e l’ospite.
  • Si possono usare i presidi sanitari (guanti e mascherina)
  • Toccando un unica zona del corpo I piedi si può apportare benessere su tutto il corpo
  • La riflessologia Plantare essendo un trattamento terapeutico complementare si può effettuare in centri privati e non soltanto nei centri Benessere

I benefici della Riflessologia

Toccando il piede si possono avere molti benefici, effettuando delle ricerche sono arrivata a contarne più di 40, ne indicherò solo alcune:

  • Lenisce le tensioni della muscolatura para-vertebrale
  • lenisce il mal di schiena
  • Migliora l’apparato muscolare
  • Migliora gli attacchi di panico
  • Contrasta la ritenzione idrica
  • Lenisce i dolori articolari
  • Migliora l’attività del fegato
  • Migliora l’attività intestinale
  • Migliora lo stato Psico-Fisico e libera le emozioni
  • Agisce sull’apparato Riproduttivo
  • Migliora lo stato di emicrania
  • Aiuta a migliorare gli stati di affaticamento in gravidanza

In passato molte volte la Riflessologia Plantare è stata sottovalutata, invece ritengo che sia una vera è propria Terapia Complementare (perché va a completare la medicina tradizionale e non a sostituirla) meritevole di grande interesse.

Mi piace definire la riflessologia Plantare come il Massaggio dell’Anima.

Sul piede c’è la mappa di tutto il nostro vissuto soprattutto di quello che vogliamo nascondere “buttandolo appunto sotto i piedi”.

Prima di iniziare una seduta c’è sempre un’analisi e una mappatura per capire lo stato iniziale del nostro ospite. Si andranno a segnare le zone algiche iniziali, insieme a tutto ciò che ci riporta l’ospite, per poi aggiornarlo man mano che le terapie andranno avanti. Si noterà insieme come le zone di dolore cambiano e come tutto il corpo sia collegato.

Un’ esperienza di grande Relax ma allo stesso tempo un grande atto d’amore verso il proprio corpo.

La riflessologia Plantare è applicabile in ogni momento della vita, dalla nascita, sul neonato, sulla donna in gravidanza , sulle coppie per la fertilità, sui giovani sportivi, e sugli anziani.

Piccola Riflessione

Il presente è già cambiato, dobbiamo aprire nuovi confini mentali, dobbiamo guardare al futuro senza pensare al passato.

Il mondo, la natura ci sta regalando una nuova opportunità per ricominciare. Ricominciamo da noi regaliamoci un benessere sano, riequilibriamo le nostre energie e viviamo il presente con una consapevolezza diversa.

Contatti

Per avere maggiori informazioni potete contattarmi, effettuo su richiesta consulenze e sessioni di Riflessologia plantare.

I Fiori di Bach al tempo del Covid-19

I fiori di Bach sono una “terapia vibrazionale”, in grado di riequilibrare le vibrazioni distorte in caso di malattia o in caso di stati d’animo particolari alterati di stress ansia e paure.

Cosa significa Terapia vibrazionale?

Significa che il rimedio floreale, portatore di una specifica frequenza o vibrazione energetica, agisce a livello “sottile” cioè a livello di energia sul campo elettromagnetico del soggetto che lo assume, in maniera simile a quanto fanno i rimedi omeopatici.

Secondo il Dottor Bach uno squilibrio interiore, un conflitto psicologico, un problema irrisolto a livello emotivo o mentale, provocano un’alterazione dell’individuo e, se tale squilibrio non viene risolto sui piani sottili, precipita nella materia originando la malattia fisica.

Questo periodo storico così particolare che stiamo vivendo, il covid-19, può portare a degli squilibri emotivi e anche psicologici abbastanza importanti. Questo perché ogni nostra certezza è stata messa in discussione, tutto quello che per noi era abitudine ora non lo è più. Siamo costretti a casa con molto più tempo libero, il che dovrebbe essere una buona cosa, per riflettere per dedicarsi a hobby e passioni che magari abbiamo sempre trascurato, ma purtroppo non per tutti è così. Certe volte proprio tutto questo tempo libero porta certe persone a sentirsi vuote e senza uno scopo, impaurite per il futuro che vedono tutto nero e negativo.

Persone che hanno perso il lavoro, costrette a reinventarsi, persone lontane dai propri cari e dai propri affetti, persone anziane sole. Queste situazioni possono portare, unite all’incertezza del futuro, ad avere bisogno di un piccolo sostegno naturale, come può essere la Floriterapia e in questo caso particolare i Fiori Di Bach.

I Fiori indicati maggiormente per questo periodo secondo la mia analisi :

  1. Aspen. (Pioppo tremulo) Il Soggetto Aspen nel momento in cui è armonico è una persona molto sensibile con una forte sensitività. Ma nel momento in cui si manifesta uno squilibrio può avere dei forti cambiamenti di umore indotti dall’ambiente, sensibilità eccessiva alle negatività, paura ,ansia, apprensione che il soggetto non riesce a spiegarsi.
  2. Cherry Plum (Mirabolano) Il soggetto cherry Plum armonico ha un forte equilibrio psichico. Nell’espressione disarmonica invece manifesta una incapacità di integrarsi con il mondo e perdita di autocontrollo con possibili atteggiamenti paranoici con tendenza alle ossessioni e alle fissazioni.
  3. White Chestnut.(Ippocastano bianco) Il soggetto White Chestunutn ha un forte potere mentale, nell’espressione disarmonica ha la mente invasa dai pensieri, insonnia cefalea, difficoltà a rilassarsi.
  4. Walnut.(Noce) Il soggetto armonico ha forti capacità di attuare un cambiamento necessario. Nell’espressione disarmonica ha la mancanza di spinta a cambiare, confusione, esitazione.
  5. Holly (agrifoglio). E’ il fiore dell’amore a me piace inserirlo quasi in tutte le composizioni perché aiuta ad aprire il cuore, migliora l’incapacità al perdono, migliora sentimenti come odio, gelosia e vendetta.

Il trattamento mira a eliminare gli strati di emozioni negative fino ad arrivare al cuore del problema e a risolvere. Come dice il Dott.Bach, i rimedi sono come una bella musica:” aprono i nostri canali percettivi favorendo e rinforzando le emozioni positive che tutti possediamo.

Metodi di assunzione:

  • Metodo del flanconcino, lavora a un livello più sottile, permette di miscelare agevolmente diversi fiori insieme e risulta più comodo da portare con sé. Per ciascun fiore, consiglio di aggiungere 2 oppure 4 gocce ( sempre pari).Per le donne in gravidanza si può sostituire il brandy o il cognac per la conservazione con aceto di mele. Metodo di Assunzione 4 gocce 4 volte al giorno.
  • Metodo del bicchiere, versare in un normale bicchiere da cucina 3-4 dita di acqua naturale minerale non gassata aggiungere le gocce del rimedio 4 per ogni fiore scelto agitare la miscela e bere a piccoli sorsi nel giro di 1-2 ore. Trattenere ogni sorsata in bocca per un po’ prima di inghiottirla. Il metodo del bicchiere è adatta sia ai casi acuti che ai casi cronici. Nei casi acuti meglio fare le sorsate ogni 5 minuti, e si potranno preparare bicchieri successivi affinché i sintomi dello stato acuto non sarà attenuato.
  • Metodo della bottiglia, il metodo è molto simile al bicchiere, ma con il vantaggio che può essere portata con sé. Una bottiglia da mezzo litro è consigliabile finirla in una giornata, mentre quella da un litro e mezzo o due va consumata in 2-3 giorni. La bottiglia come la boccetta va collocata sempre lontana da campi elettromagnetici.

Per informazioni personalizzate e dettagliate potete contattarmi in privato.

Lasciate un commento con la vostra email avrete la consulenza per i vostri fiori di Bach gratuita

Viso al top anche in gravidanza con il Gua-sha

Il metodo deriva dall’Antica Medicina Tradizionale Cinese. Il Viso e la pelle possono essere, la prima manifestazione di alcuni squilibri, sicuramente attraverso l’osservazione del colore, incarnato, rossori, gonfiori, infiammazioni, sfoghi, tensioni Muscolare e dolore.

Il Gua-Sha attraverso il drenaggio linfatico cioè con una delicata attività di pompaggio sui distretti linfatici del viso e del collo induce all’eliminazione dei liquidi e delle tossine in eccesso favorendo la rigenerazione cellulare e donando al viso un colorito sano e lucente, allevia i problemi di gonfiore e anche la congestione sinusale. Dal punto di vista anti-Aging, è un alternativa  Naturale al Botox  perché va a creare un equilibrio duraturo dall’interno.

Benefici del Gua-Sha viso

  1. Drena i liquidi in eccesso e le tossine
  2. Rinfresca e rassoda la pelle
  3. Riduce le rughe sottili
  4. Ripristina la tonicità del viso
  5. Porta il flusso sanguigno a pelle e muscoli stagnanti.
  6. Stimola la naturale capacità della pelle di rinnovarsi, e ciò darà un aspetto più giovane e più sano.
  7. Rilassa i muscoli e il sistema nervoso(il mal di testa).
  8. Riduce borse e occhiaie sotto gli occhi grazie alle tecniche linfatiche.
  9. Stimola il collagene.
  10. Accelera la guarigione delle imperfezioni.

La straordinarietà di questo trattamento è che non sarà svolto solo con le mani ma bensì con delle pietre precisamente le pietre di Giada e Quarzo rosa.

La Giada pietra di colore verde è collegata al cuore e sul viso ha proprietà Anti- Aging, se utilizzata con strumenti come i roller o il Gua Sha, riattiva la circolazione, ha proprietà riequilibranti, migliora la funzionalità dei reni.

Pietra di Quarzo Rosa. Simbolo di amore e di Bellezza, è la mia preferita nel fare i trattamenti viso Gua-Sha. La pietra Rosa è conosciuta come la pietra dell’amore tanto che gli antichi Egizi credevano che il quarzo rosa potesse ritardare l’invecchiamento. Inoltre la pietra risveglia e rafforza il nostro senso di Bellezza.

Il Gua-Sha lavora attraverso lo scivolamento e la frizione delle pietre sui muscoli, tessuti, e canali energetici della medicina Cinese. Riportando e risvegliando il flusso sanguigno e l’ossigenazione verso i tessuti punto centrale per tutto il benessere della pelle.

Il Gua- sha  può risolvere se svolto da mani esperte anche problematiche della pelle più serie, e ogni condizione della pelle sarà sempre trattato caso per caso per ogni cliente.

Di seguito dei piccoli accorgimenti da evitare in caso avessimo delle problematiche del genere sul viso:
  • ECZEMA, può essere aggravato da un eccesso di spezie alimenti troppo grassi e alcol, mangiando troppo velocemete, causando una cattiva digestione. L’eccesso di stress e ansia.
  • PELLE GRASSA può essere aggravata da una dieta povera di frutta e verdura, e un eccesso di cibi Grassi e confezionati, vita sedentaria, cosmetici sbagliati ,troppo aggressivi.
  • ACNE,  per gli adolescenti quasi sempre sono i cambiamenti ormonali abbinati ad una dieta sbagliata a poca attività fisica, e cosmetici errati. L’acne può capitare anche in età adulta di solito dipende da uno stile di vita stressante, da cambiamenti ormonali, da una dieta povera di alimenti ricchi di vitamine, oppure diete eccesive e bizzarre che eliminano alcuni Alimenti del tutto.
  • PSORIASI, è una  Infiammazione cronica della pelle, non infettiva, può aumentare in certi periodi legati ad un aumento di Tensioni, stress preoccupazione, dieta squilibrata , e vita sedentaria.
  • ROSACEA, aumenta con cambi repentini di stile di vita o con problemi emotivi irrisolti, eccesive preoccupazioni, situazioni di disagio, inizio della menopausa.
  • IPERPIGMENTAZIONE, spesso legate a cambiamento ormonali (mestruazioni, post parto, Gravidanza, menopausa),esposizione ai raggi UVA/UVB, cosmetici sbagliati.

Il Bello di questo Trattamento è che non è per niente invasivo,  molto rilassante si può svolgere in istituto 2 volte a settimana. Per un mantenimento a casa  davanti allo specchio si usa la pietra personale. Questo Metodo sta spopolando tra le VIP d’oltreoceano che hanno inserito l’auto massaggio del viso già da tempo. Le pietre per essere originali devono essere fredde, se sono calde sono fatte di resina.

Consiglio di farlo di sera con un olio o crema molto idratante e con dei movimenti che dall’interno del viso  vanno verso l’esterno.

Le pietre sono diventate ormai i miei gioielli più preziosi li porto sempre con me, in borsa o in valigia. Le pietre sono studiate secondo le forme del viso per lavorare sui vari angoli e punti, ci sono le pietre a forma di cuore, pesciolino, cucchiaino, farfalla.https://www.philosophiabotanica.com/ Nel sito troverete le pietre e gli oli che uso per i  miei trattamenti, e che consiglio per la naturalezza e performance dei prodotti. L’intera linea e lo stesso metodo che uso, è ideata è fondata  dalla mia insegnante Francesca Canzano  Franklin, trainer di fama internazionale e inoltre Spa Consultant, cofondatrice  della federazione italiana Thai Massage e insegnante di Thai Yoga Tramite Shen Mantra da quasi due decenni

Le Giuste manualità per l’auto massaggio.

Formazione Philosophiabotanica.

Il tocco e la pressione devono essere molto delicate. Più leggero è il tocco più si aiuta il movimento del fluido linfatico. Applicando più forza si lavora sui muscoli del viso e non più sulla Linfa. Bisogna Fare attenzione in molti video che girano su internet, i massaggi Gua sha non sono praticati correttamente  perché si usano manovre pesanti e brusche che potrebbero causare dei lividi e arrossamenti.

Nel Metodo che svolgo, si incomincia con dei movimenti delicati per andare a drenare tutto il viso, successivamente si possono lavorare con un po’ di pressione in più i muscoli, la zona degli zigomi per definirli, la zona del contorno labbra per distenderlo.

Per la Home Care meglio limitarsi al Drenaggio di tutto il viso che si può volendo svolgere anche tutte le sere. Le donne in Gravidanza possono svolgere il trattamento in istituto soprattutto la parte linfodrenante, io personalmente nella mia gravidanza ho evitato le manovre un pochino più forti. Il Drenaggio invece ha un risultato straordinario perché durante questo periodo tendiamo ad avere il viso più gonfio, le borse sotto gli occhi e la forma del viso tende ad arrotondarsi per un accumulo  maggiore di linfa. Perciò belle mammine coccoliamoci con un bel trattamento viso che vi farà rilassare tantissimo grazie al coinvolgimento di testa, collo e braccia lasciandovi un viso più luminoso tonico e definito.

Buon Gua -Sha.

Ansia da prestazione ultimo mese di Gravidanza

Siamo intorno alla 35° Settimana? Sale l’ansia della preparazione al Nido per il nuovo pargoletto che nascerà a breve. Nel mentre in cui scrivo sono anche io nella 35° quindi chi più di me può capire le mille emozioni che state provando, ma andiamo con ordine. Bisogna preparare per prima cosa la valigia/borsone sia per il piccolo che per voi.

Poi passiamo al numeroso Elenco di Analisi da Svolgere nell’ultimo mese di gravidanza, sicuramente la Clinica o Ospedale che avrete scelto, vi fornirà la lista completa, ma vi voglio dare un ulteriore elenco, è sempre bene avere informazioni in più.

  • Emocromo
  • Azotemia
  • glicemia
  • creatinina
  • Albumina Plasmatica
  • Sideremia
  • Transaminasi
  • Coagulazione Epatite
  • Tampone Vaginale
  • Tampone Rettale
  • Visita Cardiologica+ ECG

Di solito il gruppo sanguigno e fattore Rh se è stato effettuato in precedenza va bene a patto che sia stato fatto in un ospedale o centro Trasfusionale. Poi ricordatevi di prenotare la visita Anestesiologica è importante nel caso serva d’urgenza o nel caso decideste voi di volere l’anestesia, i medici devono avere il vostro consenso. Le analisi vanno fatte di solito in Ospedale o Asl, oppure ci sono delle cliniche che offrono internamente dei pacchetti, alle volte molto comode.

Dette queste cose un po’ pesantine ma essenziali, parliamo di cose più divertenti. Sono pronte le camerette? con le mille copertine e lenzuolini regalati o cucite dalle mamme e dalle zie? 🙂 Per fortuna che ci sono loro, serviranno anche quelle.

Il consiglio che mi sento di darvi e non spendere troppi soldi in cose che poi si riveleranno inutili, purtroppo nei negozi ci bombardano di cose che al momento ci sembrano tutte indispensabili. Poi parlando con i genitori che hanno già dei bimbi più grandi ti dicono che le cose essenziali sono la metà. Nella Lista di seguito non troverete sicuramente tutine e body perché sono sicura che ve ne arriveranno moltissime, è vero non bastano mai, però diamoci un limite, il bimbo crescerà velocemente e non farete neanche in tempo ad usarle.

LE COSE CHE NON POSSONO MANCARE PER L’ARRIVO DEL NEONATO :

  • Fascia portabebè. Si può usare dai primi giorni fino ai 16 kg (lo trovi qui)
  • Il Fasciatoio. Il bebè si può anche cambiare sul letto , ma il fasciatoio si può appoggiare dovunque non ci obbliga a star piegate con la schiena, quindi è molto più comodo.
  • Vaschetta per il bagnetto
  • Cuscino da allattamento è Indubbiamente comodo ,si può anche utilizzare in gravidanza per migliorare la qualità del sonno
  • La Next to me. Molte mamme mi hanno detto di averla trovata comodissima soprattutto se allatti la notte non devi alzarti , ma avendolo attaccato al letto sarà molto più comodo.(lo trovi qui)
  • Carrozzina e Passeggino. Molto comodi i Modelli “trio” ma sotto consiglio non spendeteci moltissimo perché la userete per pochi mesi, poi si passerà ad un passeggino più pratico anche per i viaggi e gli spostamenti.
  • Seggiolino Auto. Bisogna acquistare un buon seggiolino d’auto e soprattutto anti abbandono secondo la nuova Normativa, in caso di violazione è prevista una multa che va da 81 a 326 euro. E’ possibile usufruire esclusivamente di un Bonus pari a 30 euro per l’acquisto del seggiolino antiabbandono
  • https://www.bonuseggiolino.it/bonuseggiolino/#/beneficiario/homePage
  • I prodotti per l’igiene del Bebè. Ci sono davvero troppi prodotti in giro, il ché non è buon segno, leggete sempre L’inci che si trova nella parte posteriore del prodotto , soprattutto per i nostri bimbi usiamo prodotti Naturali( lo trovi qui).La mia Ostetrica ha sfatato ogni mia illusione di avere mille creme e crimine come piace a noi donne, ha detto compra amido di Riso per il bagnetto, e un olio o crema a base Naturale per idratarlo un pochino.
  • Pannolino Vi consiglio all’inizio di non fare la scorta di Pannolini ma di prendere un pacco per ciascuna marca per vedere le reazioni del bebè.
  • salviettine
  • il Ciuccio da usare con parsimonia soprattutto nel primo mese, perché il neonato potrebbe fare confusione tra la suzione del capezzolo e del ciuccio non attaccarsi bene al seno. Da comprare anche un porta ciuccio ed una spilla per attaccare il ciuccio, per evitare che finisca a terra.
  • il Biberon. A dire il vero non serve se la mamma allatta al seno, perché per il latte materno contiene tutto ciò di cui il bebè ha bisogno compresi i liquidi. Se servirà il Biberon vi consiglio lo sterilizzatore e il thermos
  • il Termometro Per bambini, il più preciso e comodo è quello a infrarossi, per controllare la febbre al bebè anche mentre dorme senza svegliarlo.
  • Garze sterili e acqua ossigenata per disinfettare il cordone ombelicale fino ala caduta no alla Retina
  • Il lettino. Vi sono anche i lettini trasformabili , che si possono usare anche quando il bambino diventa più grandicello
  • Giostrina da appendere sopra il lettino
  • Carillon con ninnananna
  • Pupazzi ( mio marito ne ha presi tre)

Care mammine non facciamoci prendere dallo shopping compulsivo, lo so che il pensiero che ci assale è : dopo avrò tempo? credo che in parte sarà vero. Sono convinta però che saremo tutte super PRONTE nel corredino del nostro nascituro, e se non lo saremo amici e famigliari saranno ben lieti di Aiutarci. Auguri a tutte noi!!

Lasciate un commento con la vostra email vi invierò la lista dettagliata di tutto l’occorrente che servirà in ospedale per te e il tuo bambino.